19/02 Bosco dei Folignani - GrEsGa

Vai ai contenuti

Menu principale:

19/02 Bosco dei Folignani

Diario di Bordo > 2015

Nel bosco dei Folignani
19/02/2015

Come nostra consuetudine invernale rieccoci qui, sul sicuro e immacolato altipiano della Lessinia, e precisamente a Bocca di Selva (1550m), dove lasciata l’auto e seguendo il tracciato dedicato ai pedoni (sentiero n°255 per Podestaria) ci allontaniamo a N fino a imboccare il sentiero che alla nostra sinistra W digrada prima giù a malga Folignani di Sotto (1490m, 25min.) e poi a quella di Fondo (1472m, 10min.). Il sentiero si fa ora più scosceso e la neve sempre più spessa, e abbandonato nel frattempo il solare alpeggio, addentrandoci nell’oscura selva dei Folignani e fatti i dovuti scongiuri per non incontrare i fantomatici lupi della Lessinia, giù nel profondo impluvio del Vajo dell’Anguilla intercettiamo il sentiero 256. Proseguendo a questo punto a N sul fondo dell'impluvio, passando strada facendo dal Vajo dell’Anguilla a quello delle Ortighe e seguitando a progredire faticosamente nella spessa coltre, ricalcando in più occasioni le orme di precedenti ciaspolatori ecco che più a nord abbandoniamo il gelido bosco per emergere finalmente sull'altopiano, dove riconquistata così la solare prateria, alla nostra sinistra ovest avvistiamo la nostra prossima tappa, la storica dogana di Podestaria (1660m, ore1:25). Dopo la sosta, con direzione N ci allontaniamo sul segnavia n°250 fino a intercettare l’aereo tracciato che corre lungo la cresta dei “Cordoni”, e proseguendo poi per un breve tratto verso E, digradando da lì a poco nuovamente giù nella depressione della “Pozza Morta” e attraversata con cautela la pista riservata allo sci da fondo, sul lato opposto riprendiamo subito l'erta salita che porta sulla cima del M.Tomba e al rifugio “Prima Neve” (1765m, ore1). Dopo la solare sosta sulla cima del monte, digradando giù a S/W ritorniamo sul tracciato “ciaspole” intrapreso al mattino, e ripercorrendone così a ritroso il breve tratto finale, ritorniamo a Bocca di Selva e al suo confortevole rifugio (35min.).

Dislivello assoluto 396 m.
Tempo totale di cammino ore 3:35.
Lunghezza tragitto Km 11.
                                                                        

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu