04/03 Piccole Dolomiti - GrEsGa

Vai ai contenuti

Menu principale:

04/03 Piccole Dolomiti

Diario di Bordo > 2016
Piccole Dolomiti
Rif. Cesare Battisti
04/03/2016
Anche oggi la curiosità ci ha portato tra nuovi monti e nuovi panorami da ammirare, e così imboccata l’autostrada A4 con direzione Venezia, al casello di Montebello proseguiamo poi sulla SR11 fino all’ingresso della tangenziale 246 per Recoaro, e una volta attraversato il paese seguendo le indicazioni per località “La Gazza”, alla fine concludiamo il nostro viaggio in auto alla locanda Obante (995m) punto di partenza dell’escursione. Camminando lungo la strada perveniamo velocemente alla sovrastante “vasca Obante” (1020m.) dove abbandonato l’asfalto e seguendo una traccia nella fresca neve, alla nostra sinistra aggiriamo la grande vasca per proseguire poi sul pianeggiante tracciato che s’inoltra nel bosco. Più avanti attraversiamo in breve sequenza due ruggenti e suggestivi torrenti, fino a pervenire ad una prima biforcazione (bivio per malga Lora) dove seguendo alla nostra destra l’indicazione bianco/azzurra per rifugio Battisti più in alto perveniamo ad un secondo bivio (1135m, 45 min.). Qui, all’indicazione di sinistra per Recoaro 1000 e rifugio Battisti “sentiero lungo” preferiamo la più rassicurante variante alla nostra destra, sempre diretta al Battisti però per “sentiero breve”, e riprendendo ad arrancare sempre più faticosamente nella neve, con ampi zig-zag più in alto riagguantiamo la strada che risale dalla Locanda Obante (1210 m, 15 min.). Proseguendo a questo punto su verso monte, camminando direttamente sulla strada innevata, alla fine raggiungiamo la splendida balconata della “Gazza” che circondata da un ampio anfiteatro di monti ospita il rifugio Cesare Battisti (1265m, 30 min.). Il posto è talmente ameno che è impossibile resistervi, e così senza indugio alcuno, lasciati i panini nei zaini ed entrati nell’accogliente rifugio, accomodandoci attorno ad un tavolo facciamo onore alla cucina di casa: Bravo Giorgio, come sempre bellissima idea!! Dopo la sosta e le foto di rito, seguendo stavolta integralmente il sinuoso tracciato della strada, dopo un ultimo sguardo alle aguzze guglie delle “Piccole Dolomiti” e sul dirimpettaio comprensorio sciistico di Recoaro 1000, a ritroso torniamo agevolmente al nostro punto di partenza (50 min.).
Dislivello assoluto 270m.
Tempo di cammino ore 2:20
Lunghezza tragitto Km 7.
                                                                                                   
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu