7.1 Madonna della Corona - GrEsGa

Vai ai contenuti

7.1 Madonna della Corona

Diario di Bordo > 2010
Brentino/Spiazzi
07/01/2010
Per la prima uscita dell'anno la scelta ricade sullo storico sentiero che dal fondo della val d'Adige porta al Santuario della "Madonna della Corona".
Imboccata a Brentino (187m) la caratteristica scala selciata del pellegrino e inoltrandoci sempre più all'interno dell'ombroso e profondo impluvio della Val dell'Orsa, l'aereo sentiero scolpito  sulla verticale parete nord del M.Cimo alla fine ci porta direttamente al Santuario (773m, ore1:30), dove a questo punto una sosta contemplativa è d'obbligo. Ripresa la scalinata, su in alto raggiungiamo il piccolo borgo di Spiazzi (864m, 20min.), dove seguendo ora a nord la strada provinciale, più avanti raggiungiamo Ferrara di M.Baldo (856m, ore1), un piccolo paese a misura d'uomo. Dopo la meritata sosta ristoratrice, attraversata la piazza e oltrepassato il municipio, seguendo il sentiero n°74 che dirigendo a S/E digrada giù dal boscoso versante meridionale del M.Cor, passando per la sottostante radura di M.ga Orsa (747m, 40min.) e ritornando subito poi nel bosco, ignorata più avanti la deviazione che cala giù decisa sul fondo della forra e persistendo invece sul pianeggiante segnavia n°74, con direzione E alla fine concludiamo a Brentino (ore 1:40.).
Dislivello assoluto 677 m.
Tempo totale di percorrenza ore 5:10.


NOTE:
Da segnalare che nella salita al santuario, oltre a prestare attenzione alla caduta di alcune formazioni di ghiaccio dalla parete del M.Cimo, bisogna stare attenti a non scivolare sui gradini ricoperti da foglie e aghi di conifere..

                                    



Torna ai contenuti