06/10 Pai/S.Zeno - GrEsGa

Vai ai contenuti

06/10 Pai/S.Zeno

Diario di Bordo > 2016
Pai/S.Zeno
06/10/2016
Golfi, isole e penisole…il Garda non finisce mai di stupire, ma è proprio in questa stagione che risalendo senza fretta su per l’erto versante occidentale del Baldo, senza il caotico viavai dei turisti e avvolti dai caldi colori dell'autunno, finalmente possiamo apprezzare la proverbiale tranquillità del lago e i suoi monti.

Incamminandoci a lato del porticciolo di Pai (67m, s.l.m) direttamente sulla spiaggia e attraversata poco più a sud la gardesana, ecco che lasciate le rive del lago sul lato opposto ci inerpichiamo sul sentiero 39 (10min) per la storica chiesetta dedicata a S.Siro (210m, 30min.), in quel di Crero. Arrancando sempre più faticosamente sull’erto sentiero che tra sterrato e rampe cementate su a monte intercetta la strada che porta ad un primo gruppo di case, deviando lì a destra lungo il tracciato dell’impianto idrico e poi a sinistra sulla diramazione di un successivo bivio, ecco che passando a fianco del cimitero infine sbuchiamo proprio dinanzi alla parrocchiale di S.Zeno di Montagna (680m, ore1.), punto culminante della nostra escursione, dove l’amena atmosfera e l’incantevole panorama sul Garda sono l’ispirazione giusta per la sosta rancio. Prendendoci tutto il tempo che serve e camminando tranquillamente lungo la strada maestra che a nord fuoriesce dall'abitato, transitando nel frattempo per località Laguna e digradando poi giù alla successiva Villanova, ecco che proprio là dove la pittoresca statua di un contadino sembra indicarci la via di rientro (ore1.), abbandonata la strada per Castelletto sulla sinistra imbocchiamo il sentiero 37.
Transitando per vecchie contrade e coltivi d’olivo, con lo sguardo sempre rivolto sull’azzurro Garda e giunti alla fine del scosceso sentiero ad un capitello votivo dedicato alla Madonna della Corona (135m, ore1), intercettata lì la strada asfaltata che a sud porta nella piazzetta di Pai di Sopra e digradando poi giù dalla stretta viuzza che cala a Pai di sotto, ecco che alla fine della lunga discesa non resta che attraversare la gardesana per concludere l’escursione in riva al lago (20 min.).
Dislivello assoluto 513m.
Tempo totale di cammino ore4.
Lunghezza tragitto Km.11.

                            

Torna ai contenuti