12/12 M.Colt - GrEsGa

Vai ai contenuti

12/12 M.Colt

Diario di Bordo > 2014
Anello del M.Colt
12/12/2014
Rieccoci qui nella valle del Sarca, però a differenza del mese scorso stavòlta la nostra escursione ci porterà ad esplorare il crinale roccioso del Monte Colt, la dorsale che con i suoi circa tre chilometri di lunghezza ne delimita il versante occidentale.

E così partendo da Ceniga (117m) e attraversato il caratteristico ponte romano, per modesta pendenza ad ovest imbocchiamo il sentiero n°431 fino a località Naroncolo, dove abbandonata la piana coltivata a vigneto e deviando alla nostra sinistra, inerpicandoci con attenzione sul viscido e talvolta esposto sentiero che risale su per le pendici settentrionali del M.Colt, in alto agguantiamo la croce di Ceniga (390m, ore1), primo punto panoramico sulla Val dei Laghi. Mantenendoci a questo punto sull’ondulato sentiero di cresta, tra lecci, pini e straordinari scorci panoramici, nel frattempo più a sud raggiungiamo la massima elevazione del M.Colt (427m, 15min.), intermedio pit stop sulla lunga dorsale. Proseguendo la nostra marcia e ignorata da lì a poco la deviazione destra che scende a Laghei (330 m, 40min.), ed ecco che superato un breve tratto attrezzato e tralasciato per ora al successivo bivio il sentiero 431, con una breve digressione sulla traccia che sale dinnanzi a noi, in breve ci ritroviamo sotto la croce del Colodri (370m, 25min.), punto d’arrivo dell’omonima via ferrata con splendida vista sull’intera conca della cittadina di Arco. Giusto il tempo per un frugale spuntino e qualche scatto fotografico, e ritornati sui nostri passi al precedente bivio ora caliamo giù all’antica e mistica chiesetta di S.Maria di Laghel (220m, 20min.), dove imboccata l’evocativa via Crucis e passando tra le prime abitazioni di Arco, ecco che arrivati nel frattempo ai piedi della solitaria rupe che domina l’abitato (91m, 20min.), su per l’erto stradello risaliamo direttamente all’antico Castello (salita e visita al castello circa 25 min.).
La visita dell’antico maniero è l’ennesima occasione per godere della splendida vista sulla Val del Sarca prima di calare giù dalla lunga scalinata che a sud porta tra le viuzze di Arco (15min.), dove superato il vicino ponte sul Sarca e imboccata lì la pianeggiante pista ciclabile, mantenendoci sulla sponda destra facciamo tranquillamente ritorno a Ceniga (ore1).

Dislivello assoluto 336 m.
Tempo totale di cammino ore 4:30.
Lunghezza tragitto Km 13.
                                      

Torna ai contenuti